Pagelline azere Kimi peggio di Vettel

Leclerc

Pagelline del Gp azero che ha lasciato molto amaro in bocca ad un sacco di gente.

 

10 a Bottas che si è trovato la vittoria in mano grazie al crash di casa Red Bull e poi se l’è vista portata via dai detriti lasciati in pista proprio dopo l’incidente tra i due Red Bull. Bravo, bravissimo a restare in pista fino al 40° giro con lo stesso set di gomme con cui si era qualificato. Così si era costruito il golpe Ferrari Style.
9 a Leclerc. Bravo in qualifica a portare la Sauber Alfa in Q2 e poi attento e veloce in gara con un sesto posto che vale oro sulla pista dove l’anno scorso vinse in F2 pochi giorni dopo la morte del padre.
8,5 a Sainz. Esiliato dalla Toro Rosso cresce in Renault. Duella con Alonso senza timori reverenziali. Non sbaglia. Guardate che fine ha fatto il suo compagno di squadra, tanto celebrato, Hulkenberg. Piuttosto fa rabbia vedere tanti piloti spagnoli e nessun italiano.
8 a Hamilton ha vinto in uno dei suoi weekend più anonimi. In qualifica e in gara non si è mai visto il Lewis quattro volte campione del mondo. Fortunato e ora, immeritatamente in testa la campionato. Ma è proprio con colpi così, ottenuti con una macchina inferiore, che si costruisono i titoli mondiali.
7,5 a Fernando Alonso. Rientrare su due ruote, ripartire e finire settimo è meglio di uno dei film che Sky sta tanto reclamizzando…
7 a Perez. Sul podio ci è salito per caso. Ma era lì. E in corse così è fondamentale esserci per poter raccogliere il bacio della fortuna.
6 a Stroll. Perché arrivare a punti con una Williams oggi è un mezzo miracolo.
5 a Vettel e sono generoso. Un weekend da 10 fino all’ingresso della Safety Car, poi l’errore fatale, l’azzardo eccessivo e intempestivo che manda tutto all’aria. E’ un po’ come quel pittore che, terminato il capolavoro e messa la firma, rovescia sulla tela una lattina di vernice. Poteva vincere tutte e 4 le gare. Ne ha vinte 2, quelle in cui la Ferrari era forse meno forte…
4 a Raikkonen. Nonostante il podio. Ha sbagliato in qualifica (valeva la pole), ha sbagliato all’inizio andando a urtare Ocon e complicandosi inutilmente la vita. Incorreggibile. E dire che questo è il miglior anno della sua seconda vita.
3 a Ricciardo. Chi tampona in strada ha sempre torto. In Formula 1 no, soprattutto se stai dietro a Verstappen. Ma proprio perché lo conosce (e lo aveva già assaggiato durante la gara) doveva evitarlo.
2 a Verstappen. Incorreggibile e impunito. Corre pensando di essere solo in pista. E’ un ragazzo con un talento enorme, ma lo ripeto, se non trova qualcuno che sappia indirizzare la sua energia finirà male. La forza di un fiume può diventare energia o distruggere tutto con un’alluvione. Va indirizzata. Ecco Max ha bisogno di una diga.
1 a Grosjean. Perchè sbattere mentre si scaldano le gomme dietro la Safety Car è da oggi le comiche. Peggio del nuotatore che scivola dal blocco di partenza. Agghiacciante l’accoglienza ricevuta dai suoi meccanici al box.
0 ai commissari che hanno deciso di non punire i galletti di casa Red Bull. Cambiare due volte traiettoria è severamente vietato, ma evidentemente se ti chiami Versappen e la tua squadra è così forte nel convincere che la colpa è di tutti, puoi passarla liscia. Sarebbe ora di finirla. Aiutiamo Max a crescere.

La foto del weekend: quella del camion Mercedes mandato a recuperare la Haas di Grosjean. Guardate la scritta…

BakuGp camion

 

Share Button

10 pensieri riguardo “Pagelline azere Kimi peggio di Vettel

  1. la sua obiettività è veramente disarmante. dopo la gara australiana titolava “colpo di genio” riferita al cambio gomme di vettel durante la sc. a parti invertite invece si celebra ancora la ferrari… è semplicemente imbarazzante.

  2. Carp Zapelloni l ho letta un po’ distrattamente sulla gazzetta. i suoi articoli sono sempre un po’ approssimativi. E spesso scrive dopo aver sentito in giro. Il suo ultimo articolo a favore di Raikkonen sulla gazzetta é venuto dopp la difesa e la critica alla Ferrari di Pino Allievi. il suo 4 nel Gp di Baku è sempre frutto di approssimazione. Kimi ha sbagliato in qualifica ma stava dando 3 decimi a Vettel. Certo ha sbagliato ma pure Vettel è andato lungo nell ultimo tentativo. Sulla gara ha lottato giustamente al primo giro con Ocon ma non ha sbagliato lui. Ha sbagliato Ocon come tutti questi ragazzi nuovi ma con le soft ha fatto il suo. É arrivato secondo quindi il 4 non ci sta. e senza l errore non suo in Bahrein avrebbe minimo 60 punti essendo stato non favorito dalla Ferrari.

    1. Certo per voi tifosi di Kimi sbagliano sempre gli altri. Se Kimi non avesse sbagliato la Q sarebbe partito in pole e non ci sarebbero stati problemi con Ocon… ma l’approssimativo sono io…

  3. Esimio Zapelloni , mi permetta la battuta : perde il pelo ma non il vizio….
    Ancora bastonate su Raikkonen e carezze a Vettel. Inspiegabile.
    Se mettiamo sulla bilancia la gravita’ (e le conseguenze) degli errori dei ferraristi…..i 2 errori di Raikkonen non avvicinano minimamente l’erroraccio di Vettel. A parti invertite avrebbe sicuramente dato 8 al tedesco , autore di una rimonta dopo essersi fermato a sostituire il musetto danneggiato nella bagarre della partenza e ripartito in fondo al gruppo, e 2 a Kimi che ha buttato una probabile vittoria con un errore grossolano e da dilettante. Con l’aggravante di aver consegnato la vittoria all’avversario diretto…..quindi punti pesanti.
    Punti di vista…..ma l’accanimento su Kimi e’ davvero , ancora una volta, fuori luogo.
    Seguire la linea Marchionne (e Arrivabene visti i sacrifici umani nei primi 3 GP in favore del principino Sebastian.) portera’ la Ferrari a perdere anche quest’anno , se non si danno finalmente una regolata nel gestire i rapporti di forza interni alla squadra.
    Saluti

  4. Caro Umberto l osservazione sull approssimativitá se posso permettermi é un invito ad essere più originale lei che è un giornalista affermato. Seguo la F1 da quando avevo 6 anni sono un drogato e mi piacerebbe che le sue opinioni non seguano il Vanzina di turno o il suo credo stimato collega Pino Allievi. Sul giudizio su Kimi mi pare di aver ammesso che ha sbagliato la Q per colpa sua. Ma complessivamente se lei da 5 a Vettel che ha fatto una super Q ma provando ha sbagliato e si è mangiato il 2 posto e 4 a Raikkonen che ha sbagliato la Q ma ha fatto la sua gara ed è arrivato 2 credo che, siccome contano i punti ci stava almeno un 5 tanto quanto Vettel. Buona serata

  5. 0 Verstappen, mi dispiace ma 2 è già troppo.
    10 Hamilton, è vero che è stato fortunato ma è anche vero che una volta che si è ritrovato in prima posizione non è stato li a pensare al suo rendimento fino ad allora. Il campione si vede anche in queste situazioni e di certo non è mai scontato che al momento giusto abbia ancora voglia di spingere.
    2 Vettel, ha preso due 10 quando nessuno se lo aspettava ma quando, come anno scorso, ha avuto le condizioni giuste si è sciolto per incapacità di autogestirsi. E questo è un problema grave.
    4 Kimi, sono un super tifoso di Kimi ma trovo piuttosto imperdonabile che con una macchina che gli sembra cucita addosso una volta secondo non si mette all’inseguimento di Hamilton. Di sicuro non ce l’avrebbe fatta a passarlo ma era la sua opportunità e avrebbe garantito spettacolo (cosa non di poco conto). Se poi è come penso che si è messo ad aspettare Vettel allora si merita un 2. Ripeto qualifiche e gare si possono mettere di traverso, è successo a tutti, ma una volta che il destino ti da un opportunità va sfrutta, vedi Hamilton.
    P.S. finalmente ho ritrovato la sua rubrica

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.