Dovi e Ducati un Royal Wedding

Andrea Dovizioso e la Ducati si sono sposati di nuovo. Anche il loro in fin dei conti è un Royal Wedding perché unisce la miglior moto italiana al pilota italiano che meglio l’ha capita e aiutata a crescere in questi anni. Non poteva che finire così, era nell’interesse di entrambe le parti arrivare all’accordo che a questo punto della stagione apre anche nuove prospettive nella caccia alla Honda, alla vigilia di un Gp come quello francese tradizionalmente favorevole alle Rosse bolognesi.

Dovi e Ducati insieme fino al 2020, altri due anni per cercare di portare in Italia un sogno mondiale che fino a qualche anno fa era riservato a Valentino. Per raggiungerlo la Ducati aveva addirittura puntato tutto su Lorenzo, gran pilota intendiamoci, per rendersi poi conto che in casa aveva l’uomo giusto, l’ingegnerino fatto pilota che ha fatto un salto di qualità straordinario e ai più inaspettato.

Bravi tutti a trovarsi a metà strada, era nell’interesse di tutti incontrarsi e continuate senza far troppo chiasso. Nell’ultimo Go in casa Ducati mancava un po’ di tranquillità, con la firma annunciata oggi la tranquillità è tornata anche se il miglior tempo di Dovi è solo un particolare.

Share Button

2 pensieri riguardo “Dovi e Ducati un Royal Wedding

  1. Ottima notizia e complimenti a Dovizioso! Ora sono proprio curioso di vedere come evolverà il mercato piloti, a cominciare proprio da Lorenzo. Anzi un Lorenzo sempre talentuoso ma ridimensionato. Secondo lei tenterà la carta Honda al posto di Pedrosa o ci sono altri scenari??

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.