Pagelle francesi: promosso Kimi, bocciato Vettel, Hamilton al veleno

Hamilton, Verstappen, Raikkonen e Pagelline
Hamilton festeggia tra Verstappen e Raikkonen

Pagelline francesi dopo l’ottava gara del Mondiale che ha rilanciato in vetta Hamilton grazie (ma non solo) a Pasticcione Vettel, ancora una volta intrappolato al via di un Gp Pasticcione Vettel via libera a Hamilton

10 a Liberty Media. Per il mega schermo messo nella sala pre podio gli americani meritano il voto più alto nelle pagelline. E’ la sala dove Hamilton e Verstappen hanno rivisto il crash al via e commentato… “Ah man… That’s crazy”…. E non solo visto che Lewis ha aggiunto: “I can’t believe he only got five seconda for that”. Velenoso.

Hamilton, Verstappen e le pagelline
Hamilton, Verstappen e il nega schermo

9 a Lewis Hamilton. Pole, vittoria, primo posto nel mondiale, stoccatina a Vettel. Mettete pure la cantatina con Christina Aguilera… Che volete di più. Rockstar.

8 a Max Verstappen. Per essere rimasto fuori dai guai alla prima curva. Il ragazzo sta imparando… Dopo il crash in FP3 a Montecarlo ha imparato a controllarsi.  Ma non a stare zitto: “Se vedete Vettel ditegli di cambiare stile. Non è quello che chiedete sempre a me?”. Provocatore.

7,5 a Kimi Raikkonen. Dopo l’ennesimo errore in Q, le chiacchiere sul suo futuro, Kimi si è svegliato. Gli ultimi giri li ha disputati alla vecchia maniera. Bravo. E’ così che ti vorrei sempre. Rinato?

7 a Carlos Sainz. In un weekend giallo Renault dopo il “tradimento” RedBull, lo spagnolo ha infilato il sesto risultato a punti di fila (settimo in 8 gare). Promettente.

6 a Charles Leclerc. Fantastico in qualifica ha fatto all’Alfa Romeo un regalo inaspettato per il compleanno numero 108. In gara è andato ancora a punti (quarta volta nelle ultime 5), ma a LeCastellet ha macchiato la prestazione con un errore che gli è costato la posizione su Magnussen. Lo ha ammesso. Sincero.

5 a Daniel Ricciardo. Un weekend appannato proprio nei giorni in cui deve discutere il rinnovo chiedendo lo stesso trattamento di Max. Inopportuno.

Hamilton vs Vettel
Hamilton contro Vettel: non ci credo gli abbiano dato solo 5” di penalità…

4 a Sebastian Vettel. Driver of the day per la Fia e i votanti del web. Ma perché mai dopo il pasticcio del via? Rimonta grandiosa (ma con una Ferrari se non arrivi tra i primi 6, sei una pippa) con tanti sorpassi. Ma ancora un errore al via e in un  momento chiave. Inquietante.

3 a Romain Grosjean. In classifica ha ancora uno zero mentre il suo compagno di squadra Magnussen (voto 8) è a quota 27 con la Haas che meriterebbe di stare pià su in classifica costruttori. Assente.

2 a McLaren e Williams. Vedere due scuderie che hanno scritto la storia della Formula 1 escluse subito in Q3 fa male. Un po’ come il messaggio radio di Alonso: “Non abbiamo più freni, non  abbiamo più gomme, siamo fuori dai punti…”Decadenti.

1 alla viabilità di LeCastellet. I racconti dei colleghi sono da film dell’orrore. Fanno tornare in mente certe partenze dal Mugello o da Silverstone. Imbarazzante.

 

Share Button

6 pensieri riguardo “Pagelle francesi: promosso Kimi, bocciato Vettel, Hamilton al veleno

  1. Buongiorno Direttore,
    Le faccio una domanda che va aldilà delle pagelle odierne:
    l’Alfa Romeo Sauber non potrebbe provare ad ingaggiare Robert Kubica per l’anno prossimo? Finalmente si darebbe un sedile ad un pilota che lo merita (è assurdo vedere Sirotkin e Stroll al suo posto) e sarebbe inoltre una grande mossa mediatica.
    Grazie e buona giornata

    1. Kubica merita una chance, la penso come lei. Ma l’Alfa Sauber ha Giovinazzi pronto e anche lui merita una stagione completa… Il sogno una squadra Kubica/Giovinazzi… ma c’è uno svedese che paga…

  2. Credo che sotto sotto sia Hamilton che Verstappen temano Vettel, non si spiegherebbe altrimenti il tempo e l’attenzione che gli dedicano ad ogni possibilità di frecciatine. Poi Max onestamente non può lui lamentarsi di penalità, perché se avessero applicato 30 sec a ogni suo zig zag o manovra scorretta sarebbe ancora adesso fermo allo stop and go. Vettel 4 (giustamente) mi fa paura: possibile mai che non riesca a restare calmo nei momenti clou del campionato? Non vorrei rimpiangere in autunno questi punti persi

  3. Cosa ne pensa della penalità a 5 secondi a Vettel? Anche a me sembrano pochi, ma valutando i precedenti non sono quasi troppi? Verstappen la passa quasi sempre liscia… E poi l’incidente mi pare la fotocopia di Baku 2017 quando Bottas ha speronato Kimi. Lì non era stato valutato un incidente di gara? A me pare sempre di più che le penalità sono date senza un metro di giudizio unico, come se nell’era tecnologica odierna non ci possa essere un sistema per assegnare penalità eque, sempre con lo stesso metro di giudizio. È mai possibile?

    1. Io lo valuto incidente di gara. Verstappen ne ha fatte di peggio senza punizioni… il paragone con Baku ci sta anche allora Bottas perse proprio la sua Mercedes in frenata….

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.