Senza errori Vettel sarebbe a + 42

Hamilton vs Vettel
Hamilton (213) ha 24 punti di su Vettel (189) grazie anche agli errori di Seb

La Formula 1 va in vacanza con Hamilton in vantaggio di 24 punti su Vettel a 9 gare dalla conclusione. Una classifica bugiarda figlia degli errori di Seb e delle magie di Lewis. Come dire che finora la differenza l’ha fatta l’uomo.

Un anno fa la Formula 1 andò in vacanza dopo 11 gare con Vettel in vantaggio di 14 punti su Hamilton. Avevano vinto 4 gare a testa, ma Seb aveva incassato anche 4 secondi posti che facevano la differenza. Seb era a quota 202, Hamilton a 188.

Come finì 9 gare più tardi (nel 2017 il calendario ne prevedeva 20) se lo ricordano bene tutti: Hamilton vinse altre 5 volte, Vettel soltanto una e dopo il sorpasso do Monza Lewis risultò irraggiungibile complici il pasticcio di Singapore e la rottura di Suzuka.

Quest’anno la situazione è capovolta. Hamilton ha già una vittoria in più e soprattutto un margine più ampio (24 punti) rispetto a quello che aveva Seb lo scorso anno. La storia di questa stagione ci racconta che Vettel ha buttato via tre occasioni d’oro per incassare più punti del rivale. La differenza finora più che l’auto l’ha fatta l’uomo. Il pilota che ha sbagliato meno e collezionato più magie guida. Ma come sarebbe andata se Vettel non avesse sbagliato tre volte? Rivediamo alla moviola gli errori del ferrarista:

  • a Baku tirando la staccata a Bottas è finito lungo, scivolando dal 2° al 4° posto. Aspettando avrebbe vinto grazie alla foratura di Bottas. Certo, non poteva saperlo. L’aritmetica quindi dice che ha perso 13 punti e ne ha regalati 7 a Lewis. Quindi un saldo negativo di 20 lunghezze.
  • in Germania il ricordo è fresco. Buttata via una vittoria già in tasca perdendo 25 punti (e regalandone 7 a Lewis). Un saldo di 32 punti.
  • in Ungheria la pioggia ha cancellato la probabile pole di Vettel e la possibile vittoria il giorno dopo. Punti persi 7, punti guadagnati da Lewis 7. Saldo di 14 lunghezze.

Il gioco che tutti gli hamiltoniani lettori di questo blog criticheranno accusandomi di aver preso un colpo di sole, racconta che oggi Vettel dovrebbe avere 42 punti (e 7 vittorie) più di Hamilton: 234 Vettel, 192 Hamilton. Potrebbe insomma guardare al campionato con una certa fiducia.

Prendetelo come un gioco estivo… Buove vacanze (ma io continuerò a scrivere…)

Share Button

17 pensieri riguardo “Senza errori Vettel sarebbe a + 42

  1. Non penso che la Mercedes sia superiore alla Ferrari e viceversa penso che le due macchine siano sullo stesso livello forse a volte la rossa va un po’ più forte. Ma in questa prima metà di stagione a differenza di Hamilton seb vettel ha commesso degli errori che non doveva commettere ma seb senza errori ha dimostrato di avere qualcosina in più di Hamilton come velocità pura è stato spesso più veloce di lui in gara e anche in qualifica. Questo ha dimostrare che vettel non va più piano di Hamilton anzi va più forte(non ditemi che la Ferrari è più forte perché la Mercedes non è da meno) ma non sempre vince il più veloce bisogna anche saper usare la testa e ragionare e avere un po’ di fortuna.
    Ps.io credo in vettel

  2. Esimio Zapelloni , quando la Mercedes dominava e stravinceva, tutto era monotono e si voleva la F1 dei piloti e non dei mezzi…ora che la differenza torna a farla l’uomo coi suoi errori o exploit si rivuole il primato del mezzo non importa chi guida ?
    Se vale tutto allora io dico che con una Mercedes “normale” Hamilton avrebbe 300 punti e il resto e’ noia….
    Stia attento al solleone !
    Buone vacanze.

    1. Reddington premetto che il vantaggio di Hamilton in classifica penso sia meritato. Tuttavia ho solo una piccola osservazione: la Mercedes negli anni scorsi non è mai stata “normale”, era “spaziale”. Mi perdoni ma la Mercedes normale è quella di quest’anno e Lewis (per fortuna del nostro divertimento!) non è a +300 punti!!

      1. Ma certo ,sono daccordo.
        La mia voleva essere una ironica contro-provocazione alla Zapelloni

  3. signor zapelloni concordo con la sua analisi….ricordiamoci che lewis dopo aver regalato il titolo del 2007 a kimiii frutto della guerra con fernando,ha già dimostrato di vincere quello del 2008 con una mclaren,secondo me,decisammente inferiore alla ferrari….certo allora c’era massa a contendergli il titolo…un ottimo pilota ma niente ma niente a che vedere con vettel….lei cosa ne pensa?? grazie

  4. signor zapelloni ho sempre pensato che quando il gap è minimo tra due scuderie la differenza la fà il pilota migliore….poi se il gap è troppo la differenza la fà la macchina….cmq grandi lewis e seb..peccato per fernando…uno spreco vederlo li a lottare per un piazzamento a punti….

  5. Signor zapelloni vi faccio una domanda un po’ strana se vettel e Hamilton dovrebbero trovarsi all’ ultima gara a pari punti e si sfidano in un duello corpo a corpo all’ultimo giro chi pensa sia il favorito?pensa che potrebbe finire come Senna-Prost?

  6. Sig Zapelloni ma questa Red Bull è proprio fuori dai giochi? Non c’è alcuna possibilità che possa infilarsi e sparigliare le carte in po’ come la seconda metà dell’anno scorso?? Forse no per il divorzio con Renault ma sotto il sole possiamo fantasticare…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.