Austria Rossa Ducati ma è il Mondiale dei rimpianti

La Ducati ha concesso il bis che poi e’ anche un tris. seconda vittoria di fila nel Mondiale, terza consecutiva in Austria dove dopo Iannone e Dovizioso ha trionfato Lorenzo che ha battuto in volata Marquez e il Dovi.

Il 2018 passerà alla storia come il Mondiale dei rimpianti. Per la Ducati e un po’ anche per Valentino. Non vedo come Marquez possa perdere un campionato in cui a 8 gare dalla fine ha 59 punti di vantaggio, ma vedo come lo hanno perso Ducati e Rossi.

La Ducati ha vinto 5 gare, 3 con Lorenzo e 2 con il Dovi. Questo doveva essere il suo campionato. Ma Dovi ha incassato tre zeri pesantissimi mentre Lorenzo è andato in forma dopo il Mugello e alla fine i suoi successi hanno sottratto punti anche al Dovi… ma giocare di squadra non sarebbe stato corretto e leale e poi per avere la tentazione, Dovi avrebbe dovuto essere molto più vicino…resta il rimpianto perché per battere Marquez bisogna concentrare i punti di un pilota solo, non si può giocare a due punte.

E comunque nella vittoria di oggi c’è tanto Lorenzo. Ha corso con la cattiveria giusta e nel finale è stato perfetto.

Valentino ancora una volta è stato il primo dei piloti Yamaha, ma con un sesto posto non può pretendere nulla nonostante sia ancora lui secondo nel Mondiale. Vale non ha mai avuto la moto per puntare a una vittoria ed è un peccato perché con un paio di successi ora sarebbe davvero in corsa… La Yamaha si è addirittura scusata… incredibile conoscendo i giapponesi… ma il lavoro sull’elettronica ha davvero limitato il potenziale di Vale che da parte sua ha sbagliato davvero poco.

Share Button

8 pensieri riguardo “Austria Rossa Ducati ma è il Mondiale dei rimpianti

  1. Vorrei sapere se per lei come dice di vettel dovizioso ha buttato via la lotta per il mondiale per errori suoi.. Anche se per me marquez e’ di un’ altra categoria… La ducati e’ forte ma marquez e’ troppo forte..

  2. Manca tanto Valentino vederlo in lotta per le prime posizioni con Marquez e Lorenzo sarebbe fantastico ma purtroppo la Yamaha non va. Poi sono convinto che se Valentino correrebbe con la Honda sarebbe in lotta con Marquez per il titolo e ne avremmo visto delle belle..

  3. In generale sono d’accordo sull’analisi e sui rimpianti, ma una buona colpa per me è del team Ducati: non hanno creduto fin da principio che sarebbero stati in lizza per il mondiale e non hanno saputo prendere decisioni difficili ad esempio su quale pilota puntare. Non decidere significa certamente essere sportivi e fare correre alla pari, ma anche non dare precedenze agli sviluppi (come il “mitico” serbatoio per Lorenzo), non stabilire una leadership riconosciuta, magari anche sbagliare le scelte per i rinnovi contrattuali… Oggi ho visto un Lorenzo impeccabile, anche se amo tantissimo Dovi, si è capito che il maiorchino non ha vinto mondiali a caso e ha ancora molto da dare. Siamo sicuri che i rimpianti Ducati continuino anche l’anno prossimo??

  4. signor zapelloni volevo sapere da lei in un ipotetica lotta tra moto uguali la sua griglia di piloti tra marquez,rossi,lorenzo e stoner guidando tutti al massimo…grazie

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.