I segreti di #Raikkonen nella sua autobiografia

Kimy e Lady Raikkonen

Purtroppo per ora l’autobiografia di Kimi Raikkonen è stata pubblicata solo in finlandese e svedese. Per leggere la versione inglese del Raikkonen segreto bisognerà attendere ottobre (il libro è già prenotabile su Amazon). Sul web però cominciano a girare le prime, imperdibili anticipazioni.

Raikkonen
La copertina della versione inglese

La vita secondo Kimi Raikkonen. Davvero uno spasso. Per raccontarlo Kari Hotakainen è stato per qualche mese a casa sua in svizzera. Sembra si sia divertito. E non potrebbe essere diversamente, leggendo gli aneddoti che cominciano a circolare.

Kimi e i telefonini. Quando dalla Ferrari lo chiamarono per comunicargli che il suo ritorno a Maranello per il 2014 era cosa fatta, lui era in barca e gettò il telefono in mare. Strano abbia risposto perché a sentire i suoi amici Kimi non risponde mai al telefono, tanto che in molti raccontano di aver smesso di telefonargli.

Kimi e gli alcolici. Ha un parere tutto suo: secondo lui l’alcool combatte lo stress. Nel 2012 festeggiò a un parti per 16 giorni di fila, poi arrivò al Gp di Spagna e chiuse sul podio. Quando era militare una sera si ritrovò ubriaco e in ritardo a dover entrare in caserma. Con un commilitone provò a scavalcare una recinzione. L’amico venne beccato, lui riuscì a rifugiarsi in un capanno. La mattina dopo lo ritrovarono infangato, ubriaco e assente al contrappello. Risultato 20 giorni di consegna.

Kimi idraulico. Una volta ha stupito i meccanici Ferrari riparando da isolo il bagno di un motorhome: “era uguale a quello del mio yacht”, la spiegazione.

Kimi segreto. E’ dislessico, soffre di asma, ogni tanto gli spuntano degli eczemi. Non legge libri, ma qualche audiolibro. Sogna di disegnare una vettura stradale.

Kimi il tenero. Racconta Louis Camilleri, il nuovo ad ferrarista che era tra gli invitati al matrimonio di Raikkonen e Minttu. “Kimi ha rivolto a sua moglie un discorso spontaneo di dieci minuti uno dei più belli mai ascoltati”. Il bello (o il brutto) di Kimi è che tratta tutti allo stesso modo, dall’amministratore delegato agli uomini delle pulizie.

Share Button

7 pensieri riguardo “I segreti di #Raikkonen nella sua autobiografia

  1. Bella me la vorrei proprio leggere….grazie per le pillole che ha trovato e sono già la dimostrazione che è proprio un personaggio singolare.
    Mi piace il fatto che abbia un atteggiamento uguale per tutti…gli si addice
    Non mi piace, come non mi è mai piaciuto, il suo rapporto intimo con l’alcool…alla lunga ne paghi le conseguenze e infatti si videro i risultati perché avrebbe potuto vincere molto di più con il talento che ha e quando ovviamente era più giovane

  2. in un altro sito se non sbaglio avevo letto che aveva gettato il telefono in mare nel 2009 dopo che gli avevano confermato la fine della sua avventura in Ferrari… comunque finchè non uscirà in inglese e quindi diventi alla portata di più persone di indiscrezioni ne sentiremo molte credo..
    Comunque visto il personaggio non è strano che pubblichi questa sua autobiografia prima di smettere? io in verità quando avevo scoperto dell’uscita del libro tra me e me ho pensato ..ok questa è l’ultima stagione di Kimi!..

    comunque non vedo l ‘ora di leggerla

    Pasquale

  3. signor zapelloni, purtroppo kimi è rimasto al titolo del 2007…svegliandosi nella seconda parte del mondiale e approfittando dei litigi tra lewis e fernando…ma devo dirle,che il kimi della mclaren,era un pilota fantastico e veloce… che mi aveva veramente entusiasmato….peccato poteva ottenere di più in f1…cosa ne pensate?? grazie…

    1. Ne sono convinto anch’io. Un po’ per il carattere un po’ per mancanza di applicazione (nel suo anno post mondiale a Maranello ne han dette di tutte)… peccato perché il talento c’è. Manca l’applicazione di un Vettel un Hamilton

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.