#Ferrari a #Monza è ora di fare doppietta

Berger e Alboreto festeggiano la doppietta nel segno di Enzo Ferrari

Sono passati 30 anni. Era l’11 settembre 1988 quando Berger e Alboreto regalarono al popolo ferrarista che aveva invaso Monza una doppietta storica. Era quello il primo Gp d’Italia dopo la scomparsa di Enzo Ferrari.

La Ferrari ha il record di doppiette in Formula1: 83, anche se l’ultima risale al Gp dell’Ungheria dello scorso anno con Seb e Raikkonen. Un’impresa che senza l’errore del box in qualifica avrebbe potuto ripetersi domenica…

A Monza le doppiette sono state 8. Proprio al Gp d’Italia del 1951 Ascari (di cui ricorre il centenario dalla nascita Leggi il post che lo ricorda) e Gonzàlez cominciarono la serie…

  • 1951 Ascari e Gonzalez
  • 1960 Hill e Ginther
  • 1966 Scarfiotti e Parkes
  • 1979 Scheckter e Villeneuve
  • 1988 Berger e Alboreto
  • 1998 Schumacher e Irvine
  • 2002 Barrichello e Schumacher
  • 2004 Barrichello e Schumacher

Sono passati 30 anni dalla più inattesa e simbolica nel primo Gp d’Italia del dopo Enzo Ferrari. Fu quella l’unica gara persa dall’invincibile McLaren Honda di Senna e Prost che vinsero 15 volte su 16 (8-7 per Ayrton). L’en plein saltò per colpa di un doppiato, Schlesser, che alla prima chicane ostacolò Senna lanciato verso la vittoria mandandolo fuori pista a due giri dalla fine alla prima chicane. Prost si era ritirato molto prima per la rottura del motore. Senna poteva gestire un vantaggio enorme in tutta tranquillità, ma incappò nell’inesperienza di Schlesser e gettò via una vittoria già sua.

L’incidente di Senna con Schlesser alla prima chicane

Lassù qualcuno li ama, fu il commento del giorno pensando a Enzo Ferrari che se n’era andato il 14 agosto… un aiuto dall’alto… l’unico possibile per trasformare quelle Ferrari in auto vincenti…

La Ferrari oggi la possibilità di sbancare Monza come nel 2004 anno dell’ultima doppietta Rossa all’Autodromo più famoso d’Italia. La Ferrari è superiore alle Mercedes anche si piste ad alta velocità (Silverstone e Spa gli ultimi esempi) ma il vantaggio non è tale da consentire distrazioni. Tutto deve funzionare perfettamente e allora doppietta potrà essere. Ma attenzione perché basta la pioggia, un’esitazione ai box o in partenza, un pasticcio con un doppiato e Hamilton sarà lì ad approfittarne. Ieri lo ha ammesso anche lui “senza la pioggia di Hockenheim e Budapes avrei molti punti in meno”. Sa di dover inseguire. E la Ferrari sa di non poter sbagliare.

Share Button

8 pensieri riguardo “#Ferrari a #Monza è ora di fare doppietta

  1. Mi scusi ma il riferimento alle doppiette Ferrari non credo sia corretto. L’ultima doppietta della rossa è stata all’Hungaroring lo scorso anno, quando Kimi protesse un Vettel con problemi allo sterzo. Al di là di questo appunto, quali credo che siano oggi le piste Mercedes, perché se non è Monza e non è Singapore, allora non saprei che su quale tipo di circuito possano essere superiori. Grazie

  2. Alla fine anche hamilton gmha ammesso di esserebstato fortunato in ungheria e germania ma si e’ dinenticato baku… Alla fine come dicevo io ha punti in piu’ che non doveva avere e’ stato molto bravo ad approfitarne… Dove contava in un duello tra di loro vettel l’ ha battuto piu’ di una volta lui mai… Speriamo anche in kimi per monza…

  3. Ha forato bottas al penultimo giro se l’ e’ dimenticato? Non ha neanche esultato hamilton in quella garam, ha detto oggi non meritavo di vincere sono stato fortunato parole sue… O non le ricorda?

  4. 3 gare hanilton ha detto che ha vinto di fortuna che doveva vincere vettel… E non ha citato baku hamilton… E’ stato bravo a cogliere l’ attimo e sfruttare gli errori di seb, muretto e pit stop… Ma questo non dimostra che e’ superiore a seb in pista siamo 2-0 per vettel e non ha mai sorpassato da pilota neanche ricciardo e verstappen… I suoi sorpassi fino ad ora sono di superiorita’ di macchina… Comunque sono i 2 migliori con alonso

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.