Pagelline di #Monza domenica nera della #Ferrari e di #Vettel

Il crash Vettel Hamilton
L’incidente al primo giro tra Vettel e Hamilton

Pagelline monzesi da scrivere con inchiostro rosso. Rosso sangue però, non rosso Ferrari. Come quello lasciato dalle ferite dei ferraristi arrivati per sbancare Monza e ripartiti con 30 punti da recuperare in 7 gare. Nonostante una monoposto superiore.

10 a Lewis Hamilton. Perché quando con una macchina inferiore fai quello che ha fatto lui è difficile prendere un voto più basso nelle pagelline. Sente i fischi e si carica. Imbattibile?

9 a Valtteri Bottas. Un perfetto maggiordomo che sa sacrificarsi per il suo capitano. Non vi ricorda Irvine, Barrichello o Massa? Servile.

8 alla Mercedes. È venuta a vincere in casa della Ferrari e ha piazzato pure il rientro ai box in parata. I giochi di squadra bisogna imparare a farli. La Mercedes li sa fare. Maestri. Poco sportivi? Andate a rileggervi la storia dei trionfi di Schumi.

7,5 a Romain Grosjean. Primo del resto del mondo. Da quando è stato definito inadatto alla Formula1 si è risvegliato, anche se il fondo piatto irregolare poi lo ha cancellato dall’ordine d’arrivo. Rinato.

7 a Lance Stroll. Tartassato perché papà gli compra tutto quel che vuole, si regala un decimo posto (poi diventato addirittura 9°) a Monza che con una Williams è un vero miracolo. Sei forte papà.

6 a Kimi Raikkonen. Non sarà tutta colpa sua, ma possibile che quando deve vincere non ci riesce. Ormai sono 109 i suoi Gp in bianco. Fantastico in prova, ma non in gara, penalizzato da una sosta troppo prematura. Inutile.

5 a Max Verstappen. Con una spallata che punirebbero anche nel rugby si è rovinato il weekend gettando il podio. Sfrontato.

4 alla McLaren. C’era una volta Ron Dennis. Lo hanno messo alla porta e i risultati sono questi. Imbarazzante.

3 al muretto Ferrari. Non si assumono maggiordomi dicono, dimenticando la storia recente e vincente della Scuderia. Se non si riescono a gestire due top driver lasciandoli liberi di scannarsi è meglio fare un esame di coscienza. Singapore 2017 non ha insegnato nulla. E quella sosta così anticipata che ha mandato in crisi le gomme di Kimi. Domenica nera. Altro che Rossa.

2 alla Red Bull. Possibile che da quando Ricciardo ha annunciato il divorzio la sua auto si rompa sempre. A pensar male spesso ci si azzecca. Diabolici.

Hamilton surfa sui tifosi italiani
Per fortuna non tutti lo hanno fischiato: Hamilton surfa sui tifosi

1 al pubblico fischiante. La contestazione a Hamilton è stata vergognosa. Non si fischiano i campioni anche se sono avversari. Maleducato.

0 a Sebastian Vettel. Dottor Sebastian e mister Vettel. Come il dottor Jeckill e mister Hide. La gara perfetta a Spa. Il weekend da incubo a Monza. Altri punti gettati dal pilota. In questo 2018 ha sbagliato a Baku, in Francia, in Germania, in Q in Ungheria, a Monza. Troppo. Nervoso, precipitoso, esageratamente falloso. E recidivo.

Se volete approfondite leggendo l’analisi di Giancarlo Minardi

Share Button

25 pensieri riguardo “Pagelline di #Monza domenica nera della #Ferrari e di #Vettel

  1. signor zapelloni ovviamente concordo con lei sulle pagelle..volevo sapere da lei se questo lewis è il migliore di sempre, e cosa gli manca ancora per stare sullo stesso piano di senna e schumacher….grazie

    1. Quest’anno sta facendo una stagione quasi perfetta… si sta avvicinando ai grandissimi e ha già vinto con due scuderie… se la Ferrari lo avesse cercato…

  2. Io do tutta la colpa ai vertici Ferrari, se è vera la storia che hanno comunicato a Kimi, prima di Monza il mancato rinnovo sono pazzi. E’ dall’arrivo di Elkann che ho paura, in due giorni ha confermato di non essere in grado, di fare il presidente Ferrari. Lo dice uno che è un grande estimatore di leclerc, ma qui avevamo bisogno di fare doppietta, gioco di squadra, invece come a Singapore 2017, abbiamo buttato una grossa chance, forse non hanno capito che stanno lottando con hamilton.

  3. Non riesco a capacitarmi come un campione del calibro di Vettel abbia questi alti e bassi, soprattutto mentali e di strategia.. a baku, con Hamilton dietro di lui, ha buttato via punti preziosi.. ieri, se proprio avesse voluto passare kimi in partenza, doveva buttarsi all’interno (e poteva farlo visto che era partito meglio..). Ma buttare una gara alla quarta curva, quando sai che il tuo avversario é dietro e hai la macchina superiore, non lo capisco proprio.. peccato, con questi errori ha dato fiato ad un Hamilton che aveva solo bisogno di essere pungolato per ritrovare la grinta che uno che ha vinto molto può anche perdere.

  4. signor zapelloni……che amarezza vedere la mclaren così in difficoltà,per storia e tadizione la rivale numero 1 della ferrari…. a proposito come vede lei sto ragazzo di cui si parla un gran bene… nando norris…grazie

    1. Triste vedere così una scuderia gloriosa (ma williams non è messa meglio). Di Norris si dice molto bene. Ma una cosa sono le categorie inferiori un’altra la Formula 1. Aspettiamo

  5. Spero che vettel se be vada e prendano ricciardo o hamilton cosi vediamo se vincono il mondiale e siete contenti… Alonso altro top driver non ha vinto mondiali in 5 anni e x 2 anni poteva vincerlo… Io penso che piu’ dei piloti il problema piu’ grande sia il muretto ferrari, abbocca sempre alle trappole mercedes, sbaglia scelte ecc.. Poi hamilton ha il maggiordomo bottas vettel no.. Kimi ieri ha tirato frenate incredibili come se starebbe lottando per il mondiale.. Non si puo’ vincere il mondiale perche’ non si fanno quasi mai doppiette, raikonenn tranne ungheria l’ anno scorso non ha mai aiutato seb, ricordiamoci anche la partenza a singapore… Vettel ha fatto errori vero ma vorrei vedere hamilton il ferrari con raikkonen e con questo muretto ferrari e vettel in mercedes con il maggiordomo bottas e con il muretto mercedes voglio vedere se l’ imbattibile hamilton vincerebbe il mondiale con la ferrari e non si lamenterebbe tramite radio per scelte del muretto ecc come fa in mercedes quando non lotta per vincere… Seb cambia squadra tanto il brocco sei tu il problema sei tu… Comvinti loro… Hamilton oltre che da rosberg era ststo battuto anche da button in mclaren o ricordo male? Ricciardo opo monaco ha avuto spesso problemi ma quando non li ha avuti, verstappen l’ ha bastonato.. Quindi calma con ricciardo in ferari vince o hamilton vince… Ci vogliono le prove guardate anche alonso che e’ un super pilota.. Seb ascoltami vai dove ti vogliono davvero…

    1. Kimi ha fatto una pole fantastica, Vettel ha commesso un errore ed arrivato secondo.. per stare davanti ad hamilton non c’era bisogno di passare subito kimi, che giustamente voleva vincere.. bastava aspettare, in 53 giri può succedere di tutto.. sarebbe stato semplice passare kimi più avanti o nel gioco dei pit stop, ma vettel sembra aver dimenticato che quando hamilton é dietro può aspettare.. e va subito in crisi mentalmente..

  6. Gentile sig zapelloni,

    La seguo sempre con interesse e condivido spesso le sue analisi. Però il 9 a bottas e il 6 a kimi mi lasciano quanto meno perplesso. Bottas di suo ci ha messo ben poco, il suo compito lo ha fatto la mercedes che guida. Kimi ha fatto la pole, dopo il primo sorpasso di Hamilton si è ripreso la posizione con un grande sorpasso (da lei nemmeno citato). Dire addirittura che è stato inutile mi pare eccessivo. Semplicemente basta ammettere che hamilton oggi era imprendibile. Tra bottas e kimi in squadra mi prendo kimi (basti vedere i distacchi in qualifica). Se lei ha la certezza che leclerc sia meglio.. io non ce l’ho.

    Saluti

      1. Io sono completamente d’accordo con Francesco. Vettel in Mercedes avrebbe vinto lo scorso campionato e vincerebbe il titolo quest’anno. Il muretto è fondamentale e Arrivabene & Co. non sono all’altezza del furbissimo Wolff. Non riescono a gestire Kimi, pur esautorato (auguri a Leclerc) ed abboccano ad ogni finta del box Mercedes (almeno si poteva vincere il GP con Kimi). Se i risultati sono questi, meglio un pilota è un maggiordomo che due piloti. Infine, quando Seb deve superare Bottas rischia sempre il contatto; per Hamilton con Kimi tappeto… rosso!

  7. Negli anni recenti quando Nico e Lewis erano ai ferri corti sia Wolff che Lauda hanno saputo gestire molto bene i piloti. Ora con Kimi e Seb pare che gli umori in casa Ferrari siano incrinati (ricordo un Vettel simile e fragile solo quando Webber lo ha brevemente insidiato in alcune gare): che voto darebbe on pagella monzese ad Arrivabene?

  8. Caro Zapelloni i suoi voti sono sempre suoi Raikkonen 6. Inutile… Qualcuno le fa notare la cosa e lei risponde. Non ha ottenuto il risultato Perché Come mai quando serve non riesce a vincere? Mah come diceva Marzullo si faccia una domanda e si dia una risposta.. E il bello che la risposta se la da.. O almeno in parte… Pit Stop anticipato… E il blistering alla posteriore lo ha visto per caso?… E Vettel ha fatto due stop.. Chissà perché .. Alla fine ha portato 18 punti per i costruttori.. Le segnalo… Francamente. Inutile è il suo metro di . Pregiudizio…

    1. Ai fini del mondiale piloti il weekend di Kimi è stato inutile. Ha soffiato con una grande prestazione La pole a Vettel, gli ha tirato due staccate. Sicuro che con la riconferma in tasca in gara si sarebbe comportato così?

  9. Ma questo con il suo 6 cosa c entra… Lei giudica la prestazione del pilota o giudica in funzione di ciò che le piace? Inutile pregiudizio.

  10. Pagelle perfette: Umberto Zapelloni si conferma un giornalista serio, preparato ed obiettivo. Legegrla e’ un piacere, Ugo Santi Serami

  11. Dopo il GP visto dal vivo, ho avuto il coraggio di rivedere la gara solo oggi.
    A Kimi voto 0 (zero) per il modo ridicolo in cui si è fatto passare da Hamilton. Semplicemente ridicolo! Molto meglio avere in squadra un maggiordomo…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.