#Mercedes, #RedBull e #SportPesa tre #F1 in un colpo…

Tre squadre in un giorno solo. Sale la febbre della Formula 1 a poco più di un mese dal via del campionato. Tocca a Mercedes, Red Bull e alla vecchia Force India diventata Racing Point e ora Sport Pesa Racing Point Formula 1 team.

La Mercedes si presenta a Silverstone. Subito in pista per il filming day, subito in configurazione da battaglia come si vedrà poi nei test spagnoli della prossima settimana.

La freccia d’argento non ha praticamente nulla dello scorso anno. È un progetto raffinato e pulito sempre dal passo lunghissimo. Sarà il termine di paragone per tutti perché parte ancora come la squadra e l’auto da battere.

“La prossima stagione sarà una nuova sfida per tutti noi -ha dichiarato Toto Wolff – Le regole sono abbastanza cambiate e dobbiamo rimetterci alla prova, sia nei confronti delle nostre aspettative che verso i nostri rivali. Si comincia con zero punti, non daremo niente per scontato e non c’è assolutamente la sensazione di essere davanti a tutti. Con le nuove regole, tutti i team possono avere la chance di puntare al titolo e ognuno di loro rappresenta per noi una potenziale minaccia”

“Eccoci qui. Non vedo l’ora di guidarla”, ha twittato Lewis Hamilton.

Anche la Red Bull ha sfruttato i 100 km del filming day a Silverstone mandando in pista Max Verstappen con la nuova coloratissima monoposto. Potrebbe cambiare livrea da qui al debutto con gli uomini Red Bull non si sa mai… ma a prima vista la Rb15 by Adrian Newey sembra aggressiva anche se poi tutto dipenderà dai motori Honda. Certo la coppia Verstappen Gasly è una delle più interessanti… giovane e promettente…

Dal Canada innevato sono arrivate le immagini del nuovo giochino della famiglia Stroll: quella che era la Force India oggi è la SportPesa Racing Point F1 team. Con un po’ di blu sul rosa e grandi ambizioni: “Puntiamo al quarto posto a prendere qualche podio e magari a vincere una gara”, ha detto Sergio Perez dopo aver riempito di lodi baby Stroll… in modo quanto meno sospetto… ma in fin dei conti non poteva certo attaccare il figlio del padrone che gli paga lo stipendio…. Alla scuderia non manca il budget, di questo siamo certi, ma la concorrenza oltre alla Renault Ufficiale si chiama RedBull, Haas, Alfa Romeo….

Share Button
Annunci
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.