Pagelline australiane con la #Ferrari e Hamilton dietro la lavagna

Il momento del quasi contatto Vettel-Leclerc al via: Charles aveva passato Verstappen…

Pagelline australiane con la #Ferrari e Hamilton subito dietro la lavagna e Verstappen che si candida con Bottas a fare la parte dei terzi incomodi (sempre che la Rossa risorga).

10 a Valtteri Bottas. Perfetto al via, nella gestione della gara, nel cercare il punto per il giro veloce alla fine. La rivolta del maggiordomo travestitosi da spaccalegna e spacca Lewis. Fin che dura.

9 a Max Verstappen. Gli hanno messo di fianco un galletto più giovane e lo ha arrostito senza pietà. Un po’ come ha fatto con Vettel nel momento del sorpasso. Un errorino ininfluente nel finale. Podio meritato. Sulla cresta dell’Honda.

8.5 Kimi Raikkonen. Non ha fatto vincere all’AlfaRomeo il Gp degli altri, ma è arrivato a punti dietro ad Haas e Renault. Bravo Kimi a rimotivarsi in fretta. Ghiaccio bollente.

7 a Magnussen. Unico degli altri a non finire doppiato regala alla Haas un grande sesto posto mentre Grosjean ha perso tutto insieme all’anteriore sinistra. Ha recuperato in gara (in partenza) quanto perso in qualifica cont il compagno. Lucido.

7 a Lance Stroll. Zitto zitto dopo averle buscate da Perez in qualifica ha portato la Racing Point fino al nono posto. Un grande risultato viste le premesse. Lo manda papà.

6 a Vettel & Leclerc. Incolpevoli nella giornata no della Ferrari. Charles ha fatto un errore nei primi giri arando un po’ di prato, ma alla fine era attaccato a Seb e solo gli ordini di Scuderia lo hanno tenuto dietro. Imprigionati.

5.5 a Lando Norris. Grande in qualifica, troppo falloso in gara. La McLaren nonostante un motore in fumo, valeva la zona punti. Alonso dove sei?

5 ad Antonio Giovinazzi. Un weekend un po’ incolore è una gara rovinata dai rottami della Renault di Ricciardo. Un po’ come per la Ferrari: non si è visto il vero Giovinazzi. Fake news.

4.5 a Lewis Hamilton. Maledetta la pole australiana. Solo una volta negli ultimi anni l’ha trasformata in vittoria. Persa la gara al via quando ha sbagliato partenza, l’ha ripersa seguendo Vettel al box anticipando la sosta. Aveva un problema al fondo della sua Mercedes, dice per giustificare il distacco da Bottas. Ha fatto finta di averla presa bene. Bugiardo.

4 alla Ferrari. Arrivata in Australia per spaccare il mondo, torna a casa spaccata nel morale. Troppo brutta per essere vera, altrimenti ci sarebbe da preoccuparsi davvero. Lavorate gente lavorate.

3 a Robert Kubica. Mancava da tanto, da troppo ma anche per colpa della Williams non è riuscito a togliersi la ruggine e in gara ne ha subito combinata una… Rivedibile.

2 Pierre Gasly. Passi per la qualifica dove ha pagato l’errore del team, ma in gara dopo una bella rimonta si è fatto fregare come un pollo da Kvyat. Allo spiedo.

1 a Liberty Media. Le nuove regole aerodinamiche promettevano più sorpassi e auto più lente. Risultato record già battuti e sorpassi spariti. Imbarazzante.

0 a Daniel Ricciardo. Che ti viene in mente Daniel? Giochi in casa e combini un guaio così al via? Rabbia da RedBull smarrita. Portato via dall’Honda

Share Button
Annunci
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

10 commenti

  1. Va beh che è una pagina pro Rossi ma 4.5 ad un Hamilton che ha fatto la 84 esima pole ed è arrivato secondo mi pare un po’ una francescata..dai un Po obbiettività non facciamo i Leo turrini

    1. Beh ma io da Hamilton mi aspetto sempre la perfezione…

      1. Ah ok vista in questa ottica ci sta..Ma una domanda gliela devo fare..io l ho seguita su Sky e chiaramente i suoi interventi sono stati meravigliosi..Ma perché non prende il posto di Turrini?

      2. Lo chieda a Guido MEDA… un abbraccio

    2. Mi piace la sua battuta…

      1. Se il problema è Guido lo invitiamo a cena con L amico Gabbiani e risolviamo il problema..

      2. Guido non è mai un problema….

  2. Bah, io non sono d’accordo con i voti di Hamilton e Liberty Media. La prima la considero un’insufficienza un po’ troppo grave (magari 5/5.5); non è colpa di Liberty Media se non ci sono sorpassi, è soltanto colpa della pista dato che è impossibile superare gli avversari. Pista da abolire dal mondiale di F1

    1. Giusto criticare la pista ma non mi pare che le nuove regole aiutino

  3. Cattivello con il ragazzino made in Bristol. Altri giovani hanno fatto di peggio, io lo lascerei lavorare, ora e’ troppo presto per giudicarlo, che poi se dobbiamo pensare a quelli fallosi in gara ne abbiamo avuti a bizzeffe sia tra giovani che meno giovani…

    Michy

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.