#Audi scatta l’offensiva zero emissioni

Audi prosegue l’offensiva sul fronte della mobilità elettrica. Al Salone di Ginevra 2019, la Casa dei quattro anelli presenta tre vetture a trazione esclusivamente elettrica, tutte destinate alla produzione di serie entro la fine del 2020.

Sono quattro le anteprime mondiali presentate da Audi, quattro inedite versioni ibride plug-in oltre ad Audi e-tron FE05, la monoposto che compete nel Campionato di Formula E.

Bram Schot, Presidente di Audi AG: “L’obiettivo che ci siamo preposti è chiaro. Già nel 2025, ogni tre Audi nuove vendute, una sarà a trazione elettrica. Abbiamo una visione chiara del futuro e ci stiamo impegnando per una mobilità senza emissioni”.

Nel corso del 2019, Audi introdurrà sul mercato la variante coupé di e-tron, denominata e-tron Sportback. Un’ulteriore vettura elettrica, Audi Q2 L e-tron, sarà presentata in Cina fra poche settimane e verrà consegnata ai Clienti nel corso del 2019. Nel 2020, altre due auto debutteranno in configurazione di serie: Audi e-tron GT e Audi Q4 e-tron. I concept esposti a Ginevra sono un’anticipazione di questi futuri modelli.

Nel 2019, ai nuovi modelli elettrici si aggiunge l’offensiva plug-in del Marchio, estesa a pressoché tutti i segmenti del mercato. A Ginevra debuttano le versioni ibride di modelli dai grandi volumi di produzione come Audi A6, A7 Sportback, A8 e Q5. Sempre nel 2019, verranno presentate due varianti plug-in già note, ma sottoposte a una serie di affinamenti tecnici, quali Audi A3 e Audi Q7.

In futuro, quattro piattaforme tecniche e altrettante famiglie di prodotti costituiranno la base per un’offerta di modelli elettrici senza precedenti, in grado di spaziare dal segmento C al segmento F. Un’offensiva a zero emissioni forte della stretta collaborazione con i reparti Ricerca e Sviluppo di altri brand del Gruppo.

In futuro, Audi amplierà ulteriormente l’offerta di vetture ibride plug-in. “In pressoché tutti i segmenti di mercato saranno offerti modelli con propulsione ibrida, ricaricabili mediante una presa elettrica”, ha affermato Bram Schot, Presidente di Audi AG.

Share Button
Annunci
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.