Auguri a #Forghieri, uno dei grandi geni della #Ferrari. E non solo…

Forghieri con l’ingegner Ferrari e Chris Amon

Il 13 gennaio è il compleanno di Mauro Forghieri, uno dei geni dell’automobilismo italiano, il padre di tante Ferrari vincenti, non soltanto in Formula 1. Oggi compie 85 anni. Auguri!

Mi piacerebbe un sacco poter tornare indietro nel tempo, diventare una mosca e infilarmi nella stanza dove Enzo Ferrari e Mauro Forghieri avevano le loro discussioni. Sarebbe uno spasso perchè soprattutto con il passare degli anni, i confronti non erano più impari e Forghieri, detto “Furia” non era certo un signor sì.

Se c’era da rispondere a Ferrari, statene certi, lui gli rispondeva. Anche se per Ferrari provava eterna gratidutine, visto che l’ingegnere gli diede che era ancora un ragazzo, tutta la responsabilità del reparto tecnico, non si fermava se era convinto di essere nel giusto.

Sedersi nel suo salotto nei dintorni di Modena e ascoltare i suoi racconti è un’esperienza straordinaria. Magari oggi l’ingegnere faticherà a ricordare qualche nome, ma in pochi hanno conosciuto da vicino Enzo Ferrari e la Ferrari come lui che a Maranello è entrato subto dopo la laura (raccomandato da suo padre Rufus, uno dei motoristi) per restarci fino al 1984.

Eccovi una registrazione della lunga intervista che ho fatto all’Ingegner Forghieri per il Podcast Rosso Ferrari, realizzato con Luca Dal Monte, che potete trovare su Storytel https://www.storytel.com/it/it/books/982116-Quei-favolosi-Anni-Settanta-1

Forghieri è stato uno degli ultimi progettisti a tutto tonfo della Ferrari. Responsabile della Gestione Sportiva, motorista, telaista, uomo di pista, gestore dei piloti. Una figura unica e inimitabile. Una figura che oggi in Formula 1 non potrebbe più esistere.

Anche se la sua somiglianza fisica con Mattia Binotto può apparire incredibile, oggi sappiamo bene che Mattia non potrebbe permettersi di fare tutto da solo https://topspeed.blog/forghieri-e-binotto-separati-alla-nascita-in-casa-ferrari/

Forghieri è stato il genio degli anni Sessanta, Settanta, Ottanta: ha messo la sua firma di 11 titoli mondiali. Da Surtees a Scheckter, passando per Lauda e Villeneuve, tutte quelle Ferrari erano figlie della sua matita.

Auguri ingegnere. E grazie!

Share Button
Annunci
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

2 Comments

  1. Spero che il paragone tra Forghieri a bin8 sia solo dal punto di vista fisico. bin8 non solo non potrebbe fare quel che ha fatto Forghieri ma non sarebbe neppure degno di lucidargli le scarpe. Se lui si da 8 dopo una stagione come la scorsa in rosso, che voto meriterebbe Forghieri? 12? 13?

  2. Chapeau e tanti auguri! Grazie Sig. Zapelloni per ricordarcelo, queste interviste sono sempre emozionanti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.