#BrasilGp pagelline con #Ferrari da zero in condotta

Pagelline brasiliane con uno zero in punti e condotta per tutta la Ferrari. Tutti colpevoli indistintamente. E adesso Verstappen rischia di soffiare ai galletti rossi trasformati in polli il terzo posto nel Mondiale.

10 con lode e sospetti alla Honda. Red Bull è anche Toro Rosso hanno sfoggiato un motorone che è diventato un portento. Alla faccia di chi l’aveva definito Gp2 engine. Ciao Fernando.

10 a Max Verstappen perché quando mette il casco e chiude la bocca riesce ad essere straordinario. Ha rifilato un sorpasso da favola a Hamilton e non si è fatto prendere dal nervosismo quando Kubica ha rischiato di metterlo a muro all’uscita dei box.

9,5 a Gasly. La vendetta si gusta fredda, ma non troppo. Non è da molto che la Red Bull lo ha cacciato e lui si è ritrovato sul podio con il suo ex compagno Max. Diabolico.

9 ad Albon, il ragazzino meritava il podio, così come ha meritato la conferma. Sta reggendo la pressione di essere il compagno di Max, non semplice.

8 a Sainz. Da ultimo a terzo. Rimonta storica. Meritava di festeggiare sul podio con coppa e champagne il primo podio della sua vita.

Super Alfa Romeo: la miglior prestazione stagionale

7 a Raikkonen e Giovinazzi. L’Alfa Romeo pur se in versione Sauber non arrivava così in alto dagli anni Cinquanta. Questa volta team e piloti non hanno sbagliato nulla. Era ora.

6 a Fernando Alonso e al suo tweet da vero rododentro…..

Toma ya!!!!! Siiiiiiii👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻!! Fantástico @Carlossainz55 !! Brasil siempre es un buen sitio…😁! A por más ✊️✊️✊️! #🇪🇸 🔝

5 a Bottas. Aveva due mescole di vantaggio e non è riuscito a passare Leclerc. Timido. E poi con il motore in fumo era il caso di fare tutta quella strada?

4 a Lewis Hamilton. Imperdonabile il suo fallaccio su Albon. Bravo solo a chiedere scusa. Ma qui ha corso da mezzo campione.

3 a Ricciardo. Prima che cominciasse lo show degli orrori si era dato da fare con Magnussen beccandosi 5” di penalità e un idiota in mondo visione. Poi si è rifatto con una bella rimonta…

2 alla Williams. Delle prestazioni da Gp2 sappiamo, ma rilasciare Kubica mentre arrivava Verstappen è stato demenziale.

1 alla Fia. Ma perché far salire Hamilton sul podio quando anche nelle favelas con vista circuito sapevano che sarebbe stato penalizzato.

0 a Vettel, Leclerc e Ferrari. Zero in condotta. Figuraccia mondiale. E adesso? Il solo aspetto positivo del crash è stato che non ha fatto parlare delle prestazioni decisamente insufficienti. Non importa di chi sia la colpa, importa che è potuto succedere quel che tutti sapevano sarebbe successo. Adesso come correre ai ripari? La coppia può restare senza scoppiare ancora?

Share Button
Annunci
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

3 Comments

  1. Darei un 0 alla FIA, non solo per il podio mancato di Sainz, ma per come verifica l’addestramento dei adetti ai lavori sui circuiti.
    Passare 6 giri sotto Safety Car per rimuovere, facendogli fare 6 metri indietro, una macchina fermata su un strato d’asfalto e una vergogna. Per lo più, non sono certo che avevano i guanti adatti per toccare la macchina…..

    1. Ottima osservazone. Grazie

  2. Perfetto! Hamilton ha chiesto scusa perchè tanto ha già vinto tutto quello che c’era da vincere, altrimenti dubito avrebbe accettato così a cuor leggero la penalizzazione. Peccato abbia così impedito ad Albon di completare una storica doppietta della RB.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.