#FormulaE anche la 50esima gara finisce col giallo

Finale col giallo anche per la gara numero 50 della breve, ma intensa vita della FormulaE, Sam Bird tampona Lotterer, gli fa saltare la gomma posteriore destra e si invola verso la vittoria davanti a Mortara e Di Grassi. Parola ai commissari… che dopo 3 ore lo squalificano dando la vittoria all’Italo svizzero Edoardo Mortara.

La Formula E ha festeggiato a Hong Kong la 50esima gara della sua storia. Il campionato tutto elettrico ormai è una solida realtà come dicevano una volta in una pubblicità televisiva. Ma dopo 50 gare il campionato del futuro ha ancora qualcosa da imparare.

Credo che sia essenziale a questo punto, disegnarsi tracciati che permettano attacchi e sorpassi, senza che si finisca tutti a muro. Il tracciato di Hong Kong dal panorama fantastico, era quanto di peggio immaginabile in più ci si è messo anche l’asfalto bagnato per la pioggia. Con il risultato che dopo pochi giri, la gara è stata subito fermata dalla bandiera rossa dopo che un trenino di vetture è finito a muro.

Per la FormulaE siamo in un momento cruciale per il suo futuro. Al Salone di Ginevra in corso in questi giorni, ci sono esposte più monoposto di FormulaE che di Formula1, la Mercedes ha addirittura riservato una visibilità migliore per la vettura che dall’anno prossimo parteciperà al campionato, piuttosto che a quella che da 5 anni domina il campionato di Formula 1. Le grandi case auto, con l’eccezione del Gruppo Fca, sono tutte in ballo (o lo saranno presto come Mercedes e Porsche) ora bisogna cercare di trasformare la Serie da campionato alla moda a vero e proprio campionato con la gente che si ricordi piloti e squadre e cominci ad appassionarsi all’esito sportivo del tutto.

E dire che, nonostante la pista inguardabile, l’asfalto umido, la battaglia per la vittoria c’è stata fino in fondo con Lotterer e Bird incollati tra loro a fare il vuoto con il resto del gruppo (anche a 9′ dalla fine dopo la Safety Car hanno ripreso il largo). Certo la pista ha favorito l’esposizione di bandiere gialle, rosse, Safety car… E a meno di 15″ dalla fine è poi arrivato l’impatto tra Bird e Lotterer che ha costretto i commissari al superlavoro finale. Bird che aveva già vinto a Santiago (è alla nona vittoria in carriera) ha dato tutta la colpa a Lotterer “Non si può cambiare linea due volte”… Mah… Sul podio a ricevere la coppa è comunque saluto lui… E se alla fine i commissari dovessero punirlo, beh per la FormulaE non sarebbe una bella figura… Tre ore dopo il podio, infatti, Bird viene punito è squalificato, la vittoria passa Mortara, seguito dal brasiliano Lucas Di Grassi e dall’olandese Robert Frijns.

Share Button
Annunci
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

1 Comment

  1. […] Ma non si può sentire di risultati subjudice per 20 giorni… di gare dove vedi tre piloti sul podio e tre ore dopo sai che era tutto sbagliato e tutto da rifare (qui mi riferisco alla Formula E https://topspeed.blog/2019/03/10/formulae-anche-la-50esima-gara-finisce-col-giallo/) […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.