#FrenchGp Hamilton imprendibile #Ferrari spuntata

Nessuno come Lewis Hamilton. Le qualifiche del gran premio di Francia non hanno avuto storia. Troppo forte, troppo superiore anche nei confronti del suo compagno di squadra rimasto a quasi tre decimi.

Ferrari lontana con Leclerc, lontanissima con Vettel che abortito il primo tentativo (problema al cambio) non ha trovato il feeling con la sua SF90 nel secondo finendo addirittura settimo, battuto anche da Verstappen, Norris e Sainz… rimasto a 1″4 dalla pole…

Difficile credere che la gara possa cambiare gli equilibri se tutto in vada Mercedes filerà via liscio. È vero che il rettilineo del Mistral è lungo (ma interrotto da una chicane) e la Ferrari sul dritto e solo lì va meglio delle Mercedes, ma difficile davvero possa capitare un miracolo.

Va comunque detto che in Q3 la Mercedes ha usato una mappatura davvero spinta con un guadagno di 7 km in top speed. Mappatura che non potrà usare in gara…

Bastano poche immagini dalle camera car di Mercedes d Ferrari per capire la fatica che Vettel è Leclerc fanno in curva per cercare di non perdere troppo dalle Mercedes che hanno una solidità nell’anteriore davvero impressionante. Le novità porta in pista dal Cavallino hanno aiutato, ma per i miracoli bisogna ripassare.

Prima del via delle qualifiche la Ferrari aveva mandato in tv (ovvero su Sky) l’amministratore delegato Camilleri per commentare la mancata revisione dei commissari. Beh chi si attendeva una presa di posizione dura, probabilmente ha dovuto cambiare canale per non incazzarsi. Se la Ferrari davvero credeva in quello che sosteneva un atteggiamento duro del suo uomo di punta ci stava dopo che Vettel aveva parlato di carte da bruciare e di “ritiro” come unica via d’uscita, lo stesso Binotto aveva fatto fare un tweet decisamente critico… Davvero non capisco.

Sorprendenti le qualifiche McLaren e ottimo Giovinazzi che al contrario di Kimi è entrato tra i primi 10. Il segnale che ci voleva per Antonio in un weekend particolare per Alfa Romeo che festeggia il compleanno (ci si vede domani a Race Anatomy dal museo Alfa di Arese).

Share Button
Annunci
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

10 Comments

  1. Quindi si capisce gli errori piloti ferrari, per guidare questa macchina… Si vedeva gia’ da inizio campionato… Comunque gran giro di leclerc, vettel penso aveva problemi, temoo e distacco non veriterio, nel q2 aveva fatto un super tempo a 69 millesimi da bottas, nel q3 con gomme rosse e’ l’ unico che ha fatto peggio, rispetto al q2con gomme gialle, qualcosa non quadra…. E come ormai si sa la mercedes e’ un’ astronave fanno quello che vogliono lo sempre sostenuto gia’ dai test…

  2. Le mie osservazioni:
    1- Questa qualifica è l’ennesima prova di come Hamilton sia il migliore nell’era post-Schumacher
    2- Il distacco veritiero sul giro secco è di 3/4 decimi e non 6
    3- Giovinazzi sarà stato bravo a portare la macchina in Q3 ma ha le soft ed è uno svantaggio enorme in confronto agli avversari, era meglio uscire in Q2 ma partire con le medie
    4- Gasly è proprio scarso

    1. Solo un appunto su Giovi, ha finalmente la possibilità di partire tra i 10, vediamo come va…

  3. Adesso cosa si inventeranno per consentire al quattrovoltecampionedelmondo di arrivare davanti a Leclerc? Non troveranno una gomma durante la sosta i box? Riguarderanno il pit stop fino a quando non gira sulle tele in attesa della SC? O si limiteranno ad un laconico ordine di scuderia?

  4. Ho letto in un sito che vettel aveva problemi al motore endotermico… Ecco il motivo del 7 tempo e tempo cosi alto e peggiore rispetto al q2 con gomme piu’ morbide…

    1. C’è una voce non confermata ma lo capiremo presto…in gara

      1. Vettel hanno detto a sky ha avuto un problema alla pompa dell’ olio ausiliara che cercheranno di sostituire a parco chiuso senza ricorrere in penalita’… Si spiega, il tempo e distacco avuto in q3… Era palese che aveva qualche problema…

      2. In realtà Binotto ha detto che non ha influito

  5. Salve Zapelloni , e anche stavolta la penso come lei. Comincio a preoccuparmi (scherzo)
    Camilleri sembra paracadutato da non so dove e/o non sa di che parla.
    Oppure e’ troppo impegnato coi suoi amici tabaccai a pensare genialate in stile Mission Winnow.
    Robe il cui logo non puo’ neppure essere esposto in molti circuiti del mondiale. Mitico

  6. Ma se binotto dice continuamente arriveremo al livello mercedes, i noatri aggiornamenti vanno bene ecc.. Cosa vuole che dica? Che hanno ancora problemi di affidabilita’? Oltre che sono imbarazzanti… Non lo diranno mai… Dovrebbe sapere che molte sono frasi di circostanza…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.