#Hamilton a casa sua si sente imbattibile… altro che Max

Lewis Hamilton

Lewis Hamilton a Silverstone si sente a casa. Ha conquistato 6 pole, vinto 5 volte, è salito sul podio altre 8. Il tutto in 12 partecipazioni al BritishGp, quello dove la folla lo aspetta adorante per lasciarlo surfare su di sè domenica pomeriggio (diretta Sky alle 15.10).

“Essere Lewis Hamilton a Silverstone è piuttosto normale direi. Credo che sia la stessa sensazione che provano tutti i piloti che arrivano qui. E’ un privilegio essere un pilota di F1 e il GP di Gran Bretagna è quello più speciale dell’anno per quante persone vengono qui con le bandiere britanniche. C’è emozione, adrenalina, pressione”, racconta Lewis ben sapendo che non è tanto normale essere Lewis Hamilton nel Gp di casa, quello dove da ragazzino lo portava papà a respirare un po’ di puzza di benzina e gomme bruciate.

“Qui ci sarà tutta la mia famiglia a vedermi. C’è la pressione più alta in assoluto rispetto agli altri weekend. Ho fatto alcune gare spettacolari a Silverstone. Non so quante ne ho vinte, ma sono determinato a vincere ancora. L’ultima gara fatta lo scorso anno non andò bene, speriamo di avere un’opportunità migliore”, il ricordo della batosta di un anno fa quando Vettel e la Ferrari vinsero “a casa loro” è ancora bruciante. Sembrava la svolta del campionato, ma poi venne la Germania….

“Non sono uno che guarda tanto ai record, per me non è una motivazione ulteriore sapere che vinco domenica diventerò il pilota con più vittorie in questa gara.. Voglio restare ancora tanti anni qui, già che ci sia questa possibilità è surreale per me. Aiuta a cercare di concentrarti sul lavoro che fai, dobbiamo essere diligenti e non lasciare nulla di intentato. Tutte le macchine devono trovare una finestra ideale. Su questa pista siamo stati spesso veloci, speriamo di trovare la finestra ideale in questo weekend”.

“Preoccupati? No, non approcciamo mai così ma sappiamo che Ferrari e Red Bull hanno fatto un notevole progresso. Qui la Ferrari ha fatto già una grande gara lo scorso anno”

“Non sono apprezzato come Mansell fuori dall’Inghilterra? I tifosi hanno il diritto di scegliere per chi tifare. Io penso agli anni in cui non ne avevo al di là di mia madre e mio padre. Più sono meglio è e più tempo passerò qui in F1 e più occasioni avrò di far cambiare idea a chi non mi apprezza. Forse colpa dei baffi, o delle sopracciglia che non sono folte come quelle di Mansell”

 “Al momento è importante che i piloti per la prima volta siano ascoltati dalla FIA e dobbiamo cercare di restare alla guida di questo processo per cercare di modificare le macchine e renderle più fisiche. Togliere il servosterzo non credo aiuterebbe. Come ha detto Ricciardo bisognerebbe facilitare le battaglie e avvicinare le macchine”

Lewis ha poi risposto a quella che possiamo definire una provocazione bella e buona. La frase di Christian Horner che ha dichiarato come il pilota più forte degli ultimi 12 mesi sia stato Verstappen: “Max è stato il pilota più forte del mondo negli ultimi 12 mesi, anche di Hamilton. A parità di macchina, Max riuscirebbe a battere Lewis”.

“Non mi paragono a nessuno, non ho bisogno di farlo – la risposta di Hamilton – Non ho una risposta alle sue affermazioni. Di tanto in tanto qualcuno ha bisogno di attirare l’attenzione, Max sta facendo un lavoro eccezionale, è davvero molto bello vederlo in azione. Nell’ultima gara Verstappen è stato fantastico, sarà interessante vedere come andrà d’ora in avanti“.

“Credo sia naturale pensare di eccellere in ogni cosa che fai. Ogni pilota crede nelle sue qualità, i ragazzi più giovani stanno facendo un lavoro fantastico. L’esperienza che fai sul campo non ha paragoni. Io da subito sono stato molto ambizioso”.

Share Button
Annunci
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

5 Comments

  1. Ha ragione horner a parita’ di macchina verstappen batterebbe il penta campione… Zapelloni ho letto su formula passion molti lettori che hanno scritto che hamilton se non ha la macchina perfetta, combina un sacco di errori lunghi, bloccaggi spacca le ali… Dicevano che non fa la differenza, e che se sarebbe in ferrari starebbe tutto il tempo a lamentarsi via radio per la prestazioni scadenti della ferrari ecc.. Leggevo che dicevano che non vincerebbe e non avrebbe vinto in ferrari…. La gente comincia a capire che e’ cosi…. Sempre sostenuto…

    1. Il mondo è bello perché non tutti la pensano allo stesso modo… Basta vedere come sbriciola i compagni di squadra… Ha cominciato con Alonso, veda un po’ lei..

  2. Chi e’ che ha sbriciolato? Alonso? Ma se sono arrivati a pari punti e ho letto che nelle gare che hanno concluso tutte e due alonso gli e’ arrivato davanti erano 16 a 9 per alonso… Be forse non ricorda i favori fatti ad hamilton quell’ anno che era il cocco di ron dennis infatti alonso lo disse…. Rosberg e button sbriciolati? La storia dice che l’ hanno battuto e non e’ vero?

    1. Se non le piace Hamilton non so che dirle…

  3. Penso che lo esaltate piu’ del dovuto tutto qua….

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.