Il presidente #Elkann: “Conta la #Ferrari non i piloti”

Alla fine è sceso in pista il presidente. John Elkann, numero uno della Ferrari (e di Fca…) ha approfittato dell’Investor Day per i primi dieci anni di Exor, la holding del gruppo Agnelli, per dire la sua su Vettel e Leclerc.

Lo avevo chiesto da questo blog già domenica. Lo avevo ripetuto in serata a Sky Sport Race Anatomy. Il presidente della Ferrari DOVEVA intervenire e John Elkann non ci ha delusi.

“Quanto accaduto domenica non solo mi ha fatto molto arrabbiare, ma ci ha fatto capire in Ferrari, quanto sia importante la Ferrari. I piloti saranno sempre piloti di Ferrari, e la cosa importante è che la Ferrari vinca. E questo aspetto non si può dimenticare, Mattia Binotto è stato chiaro in questo senso”.

“Il 2019 è stata una stagione straordinaria per la Ferrari per quanto riguardo le pole position, ma purtroppo non sono state convertite in vittoria in gara”

Share Button
Annunci
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

4 Comments

  1. Evviva! Meno male che si è espresso… la Ferrari ha bisogno disperato di un presidente presente. Spero cambi qualcosa in tal senso.

  2. La ferrari ha molto da festeggiare: anniversari, ricorrenze, poles position. Peccato che da 7anni non festeggi un mondiale nè piloti, nè marca.falliti dentro.

    1. In realtà gli anni sono 11… ma non darei dei falliti a un‘azienda che il mondo ci invidia

  3. Chi è costui ? Risposta dopo 5 giorni ad un evento dove le persone presente se ne fregano di formula 1 ?
    La Ferrari è proprio messa male…..

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.