#ItalianGp Pagelline: dalla lode per #Leclerc allo zero #Alfa…

Pagelline monzesi di un ItalianGp colorato di Rosso Ferrari. Due vittorie di fila, soprattutto se sono la prima e la seconda della carriera, sono merce rara e Leclerc ha già scritto la storia del Cavallino, dando l’impressione di essere solo alle prime pagine di un libro infinito.

10 e lode a Charles Leclerc. Non è stato perfetto, ma quando ha sbagliato non ha provocato danni a se stesso o alla squadra. Resistere 53 giri con una Mercedes incollata avrebbe fatto tremare chiunque. Charles ha avuto addirittura il tempo di godersi la festa in tribuna nei giri finali. Cattivo, spietato, veloce, educato, sorridente, sereno. C’è solo l’imbarazzo della scelta.

9 alla Ferrari. Orfana di Vettel ha concentrato l’attenzione su Leclerc azzeccando ogni mossa (soprattutto quella delle gomme hard) e respingendo il doppio assalto Mercedes. La squadra giovane sta maturando. Ora vedremo se Binotto riuscirà a mantenere l’armonia tra il vecchio è il bambino.

8 a Daniel Ricciardo. Un sussulto d’orgoglio che ha portato la Renault ai piedi del podio su una pista dove il motore conta eccome. Il miglior risultato di Daniel a Monza e del Team (con 22 punti) dai tempi di Alonso Un caso? Vedremo. Il quindi posto di Hulkenberg è un altro segno.

7,5 a Antonio Giovinazzi. Prima cucina la pasta poi serve un nono posto al dente al suo primo Gran premio d’Italia. Ma più ancora di una bella gara senza errori, merita la qualifica a 2 millesimi da Kimi che un anno fa qui partiva in pole…

6 a Hamilton. Ci ha provato, eccome se ci ha provato. Ma alla fine non è riuscito a ottenere quel che cercava… Due gare di fila senza vittorie sono una rarità per lui. Frustrante. “Adesso so come comportarmi con lui in gara” ha detto di Charles… ha parlato l’angioletto.

5 Bottas. Alla fine aveva la strategia giusta, ma una volta sparito Hamilton non è riuscito neppure a tentare un attacco a Seb. Ha chiuso davanti a Lewis, ma ha perso la sua occasione.

4 ad Albon. Con Max in fondo per aver sostituito il motore, la punta Red Bull era lui… ha chiuso dietro alle Renault… non il massimo…

3 a Sebastian Vettel. Imperdonabile. Fa tutto da solo mentre il suo compagno conquista Monza. Si gira, si prende una penalità, prova a fare il contento. Ma ormai il ribaltone è cosa fatta. La Ferrari ha una nuova stella.

2 a Kimi Räikkönen. Quel testa cosa alla parabolica in Q3 grida vendetta… dalla pole alla sabbia… peccato davvero.

1 alla McLaren che ha rovinato la domenica di Sainz fissandogli male l’anteriore destra al cambio gomme.

0 all’Alfa Romeo. Ma come è possibile non conoscere i regolamenti e far partire Kimi con le gomme sbagliate? Un errore clamoroso. Che qualcuno deve pagare… ma forse più che dell’Alfa la colpa è della Sauber… L’Alfa regina del marketing in questa stagione di F1 non può fare figure così.

Share Button
Annunci
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

12 Comments

  1. Be e’ evidente che vettel non va bene questa ferrari x il suo stile si gira sempre perche’ gli parte il posteriore… Ieri, bahrin, canada ecc… Si girera’ ancora, xche’ lui non sentendo il posteriore appena spinge sull’ accelleratore va in sottosterzo… Ormai e’ evidente che hanno puntato su leclerc e a sciluppare all’ anteriore come preferisce lui… E cosi x vettel sara’ sempre dura con questa macchina… Non e’ mica diventato un’ incapace non e’ possibile che si gira sempre e guarda caso sempre con il posteriore che parte… A lui va male che gli capita spesso dove ce erba… Anche lelclerc ed hamilton hanno sbagliato ma x loro fortuna c’ era asfalto… Penso che ormai vettel sia demotivato, poi gli sviluppi non vanno x il suo stile di guida e si spiega tutto… E’ un campione anche leclerc ha detto che ha imparato molto da lui… Da un brocco non si impara di certo….

  2. stavolta sono pienamente d’accordo. Nulla da eccepire. Avrei anche un 5 per la tattica Mercedes: sbagliato il cambio gomma su Hamilton. Ieri comunque non ce n’era per la Mercedes. Potrà rifarsi in piste più adatte e non superveloci. Con il margine che ha, i suoi piloti possono permettersi di guardare almeno un paio di gare dal divano di casa per cui, secondo e terzo sono più che sufficienti.

  3. Sig. Zapelloni,
    Mi aveva detto di aspettare fino a Monza per valutare cosa fare con Seb:
    https://topspeed.blog/un-anno-senza-marchionne/

    Sembra che Binotto ci prova ancora a recuperarlo, cosa pensa lei?
    Continuare a provare o meglio cambiare?

    A me dispiace perché sono convinto puo dare ancora molto, ma la realta purtroppo dice altro.
    Grazie

    1. Non vedo alternative. Insistere, ma senza galloni da prima guida

  4. 3 a Vettel é un voto generoso

  5. Gentile direttore,
    Per la prima volta mi sto davvero chiedendo se non sia il caso che vettel lasci a fine stagione. Non credo sia in grado di risollevarsi e forse è meglio anche per lui. È sicuramente un campione ma spento. A questo punto però la domanda è: chi al suo posto? E lui dove andrebbe?

    1. Lui se lascia la Ferrari va a correre nello Sport… in F1 avrebbe chiuso

  6. Chi l’ ha detto che se lascia la ferrari avrebbe chiuso? Red bull? 2021 con regole nuove magari qualche squadra che puo’ vincere non potrebbe esserci? Renault , mclaren? Almeno che e’ stufo della f1… Lui il passaggio alle monoposto ibride l’ ha mal digerito…

    1. Secondo lei c’è qualcuno disposto a puntare su di lui…

      1. Vorrei ricordarle che wolf ha detto che se hamilton lascia mercedes cosa che non fara’, vettel e’ un candidato essendo uno dei piu forti in griglia parole sue… Ma lei pensa che non ci sia una squadra che lo voglia? 4 volte campione del mondo ecc ecc.. Lo sta reputando un brocco finito? Ma dai siano seri…. I momenti no li hanno tutti, li ha avuti hamilton, verstappen, schumacher ecc… Questa macchina non va bene x lui… Anche in questo caso piloti in passato non si sono trovati con la macchina e non riuscivano a guidarla come kimi la ferrari del 2014 ecc… Quindi calma a definirlo finito e che nessuno lo vuole e il secondo piu titolato in griglia dopo hamilton se lo ricordi….

      2. Non è e non sarà mai un brocco. Ma che sia in crisi da un anno è indubbio che soffra Hamilton Verstappen e ora pure Leclerc anche. Io scrissi fin dall’inizio che in gara valeva meno di Alonso… però è stato un ottimo uomo squadra e in qualifica vale più di Fernando

      3. Be se x questo alonso in gara e’ meglio di hamilton…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.