#Lamborghini, l’auto da videogame ora è realtà…

E’ una Lamborghini da videogame, pronta per essere scaricata in Gran Turismo Sport e guidata con Playstation. Ma questa volta Lamborghini si è superata ed ha presentato davvero la sua vettura in carne e ossa (carbonio e lamiera…).

Dal videogame alla realtà il passo è più breve del previsto. Lamborghini ha deciso di costruire davvero la sua Virtual Car, la Lambo V12 Vision Gran Turismo così ha rendere concreta l’auto che tanti ragazzi useranno nei loro videogame. Poi magari arriverà anche chi se la vorrà far costruire davvero…

Il nuovo capolavoro targato Lamborghini è una concept assolutamente visionaria, che mette l’accento sul divertimento di guida nel contesto digitale di Gran Turismo Sport, iconico videogioco per la PlayStation 4 di Sony, dove sarà disponibile in versione virtuale a partire dalla primavera del 2020. 

Stefano Domenicali, Chairman e Chief Executive Officer di Automobili Lamborghini, ha commentato: “Lamborghini è un brand giovane, per questo oggi presentiamo qui il nostro ultimo progetto virtuale sotto forma di vero e proprio modello: il suo design futuristico è stato pensato per il divertimento dei giovani appassionati di videogiochi e supersportive”. 

L’incredibile estetica della Lambo V12 Vision GT è frutto del lavoro e della creatività del Centro Stile Lamborghini di Sant’Agata Bolognese. Si tratta di una monoposto in versione virtuale, che monta lo stesso gruppo propulsore della Sián FKP 37. 

In termini di design, le sue radici affondano nello storico DNA Lamborghini, facendo leva sul potenziale di questo linguaggio estetico declinato in senso futuristico. La silhouette è imperniata sulla linea centrale, tratto iconico di tutti i modelli Lamborghini, e accentua il layout da monoposto pensato per un racing game in cui non sono previsti passeggeri. 

Nel complesso, il potente design di questa concept car è fortemente orientato a sviluppare una sofisticata aerodinamica. Un’ampia ala, dove è alloggiato il gruppo ottico posteriore che riprende il classico stilema a Y, domina il retrotreno. Ogni elemento è progettato per ottenere superfici ad alte prestazioni, in una sintesi perfetta di design e aerodinamica.

Il corpo principale non è collegato ai parafanghi, mentre il motivo esagonale dei cristalli laterali si ispira alle linee della Marzal del 1968. La Lambo V12 Vision GT recupera l’inconfondibile motivo a Y tipico delle Lamborghini su entrambi i gruppi ottici, anteriore e posteriore. Un concept visionario ha bisogno di interni altrettanto orientati al futuro: si accede all’abitacolo dalla parte anteriore della vettura, come i piloti dei caccia da combattimento. I principali comandi di guida si trovano sul volante futuristico e tutte le informazioni di guida sono proiettate in forma virtuale davanti agli occhi del pilota. 

“La Lambo V12 Vision Gran Turismo è stata pensata per essere la migliore virtual car di sempre per tutti i giovani gamer e fan che amano il nostro brand e il suo sguardo sempre orientato al futuro”, ha dichiarato Mitja Borkert, Head of Design di Lamborghini. “È un’opportunità per il genio e il talento dei nostri designer di esprimersi a pieno e immaginare un’auto che non sia solo affascinante e incredibile da guidare – come ogni Lamborghini – ma rispecchi anche tutto l’impegno della Casa del Toro nello sviluppare tecnologie innovative, soprattutto nel campo dei materiali leggeri e dell’ibridizzazione.”

Share Button
Annunci
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.