#Mercedes cinque su cinque. #Ferrari un vero disastro Rosso

Doppietta Mercedes. E siamo alla quinta in cinque gare. Meno male che almeno tra Hamilton e Bottas c’è lotta libera anche se in gara Hamilton ha fatto presto il vuoto. Ferrari giù dal podio: l’incubo continua.

Hamilton non ha avuto pietà per Bottas. Lo ha messo dietro con una partenza cattiva e poi ha gestito la leadership a modo suo dando la botta finale al compagno dopo la ripartenza dietro la Safey Car, quando ha infilato anche il giro più veloce della gara. Le due Mercedes hanno fatto gara a sé. Faranno mondiale a sé. Non si vede oggi chi possa andare a infilarsi tra le due stelle argentate.

“Stiamo riscrivendo la storia” ha detto Hamilton che ha vinto la gara alla prima curva, là dove l’aveva persa a Baku. È un Hamilton che non vuole lasciare più nulla agli altri (si è preso anche il punto del giro più veloce).

L’unico brivido è stato al via quando Vettel ha provato il golpe andando ad affiancare Bottas, ma poi non potendo far altro che spiattellare la sua anteriore destra e rientrare nei ranghi perdendo anche la terza posizione ai danni di Verstappen. Ha fatto bene Seb a provarci. Non c’erano altre chance per impensierire le Merecedes. Il tentativo di golpe però non ha avuto effetto e Seb ha presto dovuto lasciare strada a Leclerc (per poi riaverla nel finale quando i due ferraristi sembravano su strategie diverse con Leclerc destinato a un solo stop non fosse stata chiamata in pista la Safey).

La Ferrari è rimasta fuori dal podio. Nel weekend dell’annunciata riscossa rossa grazie al nuovo motore e agli aggiornamenti areodinamici, non ha prodotto nulla di nuovo e interessante. Anzi. Il terzo settore della pista catalana ha cancellato ogni speranza. In qualifica e poi in gara.

Non riuscire a stare neppure davanti alla Red Bull però significa un ulteriore passo indietro. Verstappen non ha sbagliato nulla e nonostante una strategia all’apparenza folle, si è tenuto la sua terza posizione. In classifica di gara e del campionato.

La Ferrari ha sbagliato davvero tutto. La mancanza di prestazioni sta aumentando la confusione e anche con le tattiche qualche problema c’è stato altrimenti Verstappen sarebbe rimasto dietro alle Rosse. Il Rosso oggi è il colore del disastro e della vergogna perché ormai non ci sono più giustificazioni. La SF90 è una monoposto con dei grandi problemi di trazione non solo un’auto difficile da mettere a punto.

Difficile pensare che il sogno Mondiale della Ferrari non sia già finito. La reazione arriverà, ne sono convinto, ma per il titolo davvero non vedo molte chance se un meteorite non cadrà sulle sue Mercedes colpendo di striscio anche Verstappen.

Share Button
Annunci
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

10 commenti

  1. Il motto ferrari è lo stesso da 5 anni in qua: anche quest’anno vinciamo il prossimo. Vettel ormai è all’ultimo anno e lo si capisce anche dal fatto che ora danno strada a leclerc. Pauroso che con gomme più fresche non sia riuscito a superarlo. L’inglorioso finale di uno pseudo pilota campione solo quando ha potuto usufruire un missile, poi più nulla. Hamilton cattivo anche alla ripartenza dove con gomme nuove ha rifilato più di due secondi in poco più di due giri. Bottas si e tenuto a distanza da Verstappen che ormai ha imparato a gestire la sua irruenza.

  2. Vettel è arrivato 4 volte su 5 davanti a leclerc sia in qualifica che in gara, nonostante la macchina non si adatti al suo stile di guida. Comincio a pensare che leclerc è stato pompato un po’ troppo.

    1. È alla quinta gara in Ferrari…

  3. Vettel avrebbe meritato il podio, ha fatto una super partenza ed è stato sfortunato a spiattellare la gomma, altrimenti sarebbe rimasto terzo. Piuttosto, vogliamo parlare degli orrendi pit stop sia di Vettel che di Leclerc? Meno male che dovevano essere la specialità della casa…. Sono disperato, non riesco più a guardare queste gare con una Ferrari DISASTROSA.

    1. Davvero inspiegabili

    2. si certo: grazie agli ordini di scuderia, oggi incluso e alla dichiarazione ferrari che se a pari possibilità comunque si favorisce vettel… Giusto tutelare un pilota che ti costa il doppio dell’altro ma se il giovane è più veloce, prima o poi lo devi far passare.

  4. La situazione si fa sempre più critica, 4 piste diverse 4 doppiette Mercedes. Dall’alto della sua esperienza quali potrebbero essere le conseguenze di questa nuova sconfitta in casa Ferrari? Ormai credo che la pazienza stia finendo per tutti…

    1. Cinque non quattro…. non credo ci saranno rivoluzioni

  5. Analisi perfetta

    1. Grazie

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.