#MotoGp è roba per baby: Marquez e Dovi in agguato

Lo schieramento di partenza che non ti aspetti… Fabio Quartararo si prende a 20 anni e poco più la pole più giovane della storia della MotoGp davanti a Morbidelli e Marquez con Dovizioso 4° e Valentino fuori dai primi 10.

È un mondiale che non trova padrone quello della MotoGp. Il dominio annunciato di Marquez non è ancora andato in onda e il divertimento è assicurato con la pole più giovane della storia per Fabio Quartararo con l’accento sulla O visto che arriva dalla Francia. Ha portato via la pole a Morbido, ma comunque è bello vedere tutta questa gioventù là davanti in un giorno in cui Valentino non ha trovato il tempo per entrare in Q1 anche per colpa di una scivolata che lo ha quasi mandato a terra. Partirà 13° lontanuccio per sognare di interrompere una serie senza vittorie che dura ormai da 30 gare.

Resta vivissima la lotta tra Marquez e Dovizioso. Sono uno dietro all’altro e la battaglia è assicurata mentre i loro scudieri, Lorenzo e Petrucci, sono scivolati n pista e quindi in classifica. Dovi su questa pista non riesce a trovare la prima fila, ma chissà che in gara non possa farci una bella sorpresa visto che il ritmo gara della Ducati c’è tutto.

Certo là davanti i due bimbi senza mire e pesi mondiali potranno divertirsi. Vediamo se riusciranno a non farsi prendere la mano al via e soprattutto se riusciranno a non farsi prendere la mano e a conservare le gomme.

Resta un po’ d’amaro in bocca dopo aver visto Petrucci volare sia venerdì che nelle libere del mattino. Non trovarlo davanti in qualifica è una brutta sorpresa.

Brutta botta invece per Iannone che è andato in ospedale con una caviglia dolorante dopo che alla clinica mobile non avevano trovato nulla di rotto.

Share Button
Annunci
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.