#Schumacher cosciente? Il mistero continua. Diteci come sta per favore…

L’ambulanza che avrebbe trasporato Schumi fotografata da Le Parisien

L’ultima fuga di notizie in arrivo da Parigi fonte Le Parisien, racconta di un Michael Schumacher cosciente. Il quotidiano francese riporta la conversazione rubata tra infermieri “Sì è ricoverato da noi.. è nel mio reparto. E ti assicuro che è cosciente”…

Che cosa significhi quel cosciente è tutto da vedere. Perchè non risulta che Michael parli e capisca quelo che gli viene detto. Todt ha raccontato di aver visto dei Gran premi alla Tv con lui, ma non ha mai detto di averne parlato con lui, di aver letto nei suoi occhi delle emozioni.

Il mistero sulle condizioni di Michael isomma continua. Non ci sono informazioni ufficiali da parte di nessuno. La famiglia ha chiesto e ottenuto il massimo riserbo e gli amici veri, quelli che come Todt lo frequentano spesso, lo rispettano completamente. Lo stesso Todt martedì pomeriggio è stato a trovarlo in ospedale, trattenendosi tre quarti d’ora.

Io resto dell’idea che, nonostante la voglia di privacy e proprio per evitare speculazioni e false speranze, sarebbe meglio far rilasciare dai medi un bollettino sulle condizioni di Michael del quale ormai da quasi 6 anni non si hanno più notizie ufficiali.

L’unica certezza, dopo lo scoop di Le Parisien è che Michael è a Parigi un un centro specializzato i trattamenti con le cellule staminali, trattamenti che a sentire gli esperti, sarebbero per il cuore e non per il cervello. Ma qui si entra nel campo delle illazioni e il professor Philippe Ménasché che lo sta seguendo non ha rilasciato dichiarazioni.

Il 50enne ex pilota tedesco sarebbe seguito dal professor Philippe Ménasché , un pioniere in materia, ma dal primo piano dell’edificio D dell’ospedale francese non arriva molto altro. Le Parisien fa sapere che attorno a Schumacher è stato eretto una sorta di bunker, con diverse guardie di sicurezza a proteggere la privacy del sette volte campione del mondo. 

#KeepGightingMichael

#KeepFightingSchumi

Share Button
Annunci
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.