Una #Citroën 100×100 vincente con Ogier

Una domenica a motori accesi con l’ultima giornata del Rally di Montecarlo è il finale della 24 ore di Daytona. Cominciamo dal Monte e dalla festa Citroën.

Metti insieme il miglior pilota e un’auto che se non è la migliore poco ci manca e ecco che il Monte, il più mitico dei rally, diventa grazie a Ogier la prima candelina sulla torta dei festeggiamenti per i 100 anni Citroën , festeggiamenti che raddoppiano anche perchè è la vittoria numero 100 della casa francese. Una Citroën 100X100…

Sebastien Ogier, 6 volte campione del mondo, tornato in  Citroën dopo sette anni, ha vinto per la sesta volta di fila la gara di apertura del mondiale dopo un confronto decisamente acceso con Thierry Neuville (Hyundai i20) e  Ott Tanak (Toyota Yaris). Quarto con una gara un po’ anonima il traditore: Sebastian Loeb, passato in Hyundai… D’altra parte proprio in Citroën era scoppiata la frattura insanabile con Ogier…

“Sono felicissimo  quello di Montecarlo è il rally che preferisco vincere più qualsiasi altro in stagione. Ho vinto per sei anni consecutivi con tre vetture diverse. E’ stato difficile riuscirci per un problema all’acceleratore nel finale di gara ma sono contento per come è andata”, ha detto Ogier, 35 anni a dicembre, tre mondiali vinti con la Volkswagen e tre con la Ford dopo un inizio di carriera proprio in Citroën.

Il Monte lo ha conquistato nella power stage finale dove  lui e Neuville sono arrivati  divisi da soli 4 decimi, con Neuville che aveva approfittato delle noie meccaniche alla vettura di Ogier nella penultima speciale per annullare il gap . Un errore nell’ultima speciale ha consentito a Ogier il sorpasso decisivo e vincente…

Avere un pilota che sbaglia meno degli altri serve sempre… E Ogier non solo sbaglia meno. Spesso è il più veloce in strada…

Share Button
Annunci
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

1 Comment

  1. […] Ma Citroën significa anche sport, soprattutto rally con i suoi 16 titoli mondiali in bacheca. Il centesimo anno di vita è cominciato con la vittoria al Rally di Montecarlo, uno spot che il miglior direttore marketing sarebbe stato disposto a pagare a prezzo d’oro https://topspeed.blog/2019/01/27/una-citroen-100×100-vincente-con-ogier/ […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.